Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > “OGGI GUIDO IO”: CON L’ACI A SCUOLA DI EDUCAZIONE (...)

“OGGI GUIDO IO”: CON L’ACI A SCUOLA DI EDUCAZIONE STRADALE A CITTÀ DI CASTELLO

07.05.2010

Città di Castello, 7 mag (Avi News) – Un’intera mattinata dedicata alla guida sicura, tra teoria e pratica con gli istruttori del Centro nazionale per l’educazione e la sicurezza stradale. È quella che trascorreranno il prossimo 14 maggio i circa 130 studenti delle scuole medie superiori di Città di Castello che hanno aderito a “Oggi guido io”, l’iniziativa promossa dall’Automobil club di Perugia e dal Cness, in collaborazione con l’amministrazione comunale tifernate. Prima nella sala polivalente e, per la pratica, nel parcheggio del palazzetto dello sport di Città di Castello, gli studenti riceveranno le nozioni di base della guida sicura. Durante la parte teorica, i piloti istruttori del Cness terranno una lezione di circa un’ora sulla corretta posizione di guida, sul funzionamento dell’automobile e sui comportamenti da seguire in macchina per prevenire o affrontare situazioni di pericolo. Mentre nella seconda parte pratica e dimostrativa, gli istruttori eseguiranno alcuni esercizi in auto con a bordo i ragazzi, simulando manovre di emergenza in situazioni di pericolo, come la frenata differenziata sul bagnato, lo slalom per un corretto posizionamento delle mani sullo sterzo ed esercizi con lo skid car.

A presentare i particolari della giornata e dell’iniziativa, venerdì 7 maggio nella sala consiliare del Comune di Città di Castello, sono stati il presidente dell’Automobile club di Perugia, Ruggero Campi, l’assessore comunale alle politiche giovanili, Stefano Nardoni, e il direttore del Cness, Roberto Papini.

“Scopo dell’iniziativa, che rientra nell’ambito delle attività istituzionali dell’Automobile club Perugia – ha dichiarato Ruggero Campi -, è quello di sensibilizzare i giovani automobilisti sull’importanza della guida sicura e contribuire a ridurre il rischio di incidenti stradali. Perché è partendo dai giovani, a cui trasmettere questa sensibilità, che potremo avere strade più sicure”. Dopo i corsi tenuti a Norcia, Gubbio e Bastia (e mentre è in preparazione un’uguale giornata per gli studenti delle scuole di Deruta), quindi ora spetta a Città di Castello promuovere la sicurezza stradale tra i giovani neopatentati. “Siamo certi – ha infatti ribadito l’assessore Nardoni – che la prevenzione sia il miglior supporto possibile che possiamo dare ai nostri ragazzi in tema di educazione stradale, partendo proprio da un’efficace informazione sostenuta da un’altrettanto completa capacità di dimostrazione pratica sia sul versante delle norme che su quello dei comportamenti”. “Un’opportunità reale di formazione dei futuri automobilisti – ha concluso Campi – visto che il rispetto delle regole della strada e dei comportamenti giusti da assumere ala guida costituiscono un naturale proseguimento del percorso didattico di educazione civica. È anche per questo che ringrazio l’amministrazione comunale tifernate che si è dimostrata veramente sensibile riguardo al problema. E possiamo assicurare, viste le precedenti esperienze, che i ragazzi torneranno a casa entusiasti e divertiti, ma soprattutto più consapevoli dei rischi dovuti ad un utilizzo poco corretto delle loro vetture: un modo anche per trasmettere ai propri genitori certe attenzioni”.