Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > SICUREZZA STRADALE E MOBILITÀ, LE PRIORITÀ DELL’ACI IN (...)

SICUREZZA STRADALE E MOBILITÀ, LE PRIORITÀ DELL’ACI IN UMBRIA

24.01.2009

Incontro tra i presidenti provinciali Ruggero Campi e Mario Andrea Bartolini con l’assessore regionale Giuseppe Mascio

Le politiche per la mobilità sostenibile, la sicurezza stradale e la salvaguardia ambientale, di valore e dimensioni strategiche per la qualità della vita di tutti i cittadini e per lo sviluppo generale della regione, sono state al centro dell’incontro tra i presidenti dell’Automobile club di Perugia e Terni, Ruggero Campi e Mario Andrea Bartolini, con l’assessore regionale ai Trasporti, Giuseppe Mascio, che si è tento sabato 24 gennaio a palazzo Cesaroni. Un’occasione anche per calendarizzare la prossima verifica dell’accordo di programma siglato nel 2005, primo e unico in Italia, tra Regione Umbria e Aci sulla sicurezza stradale e la mobilità.
“Proprio dal punto della sicurezza sulle strade – ha detto Bartolini – l’Umbria non ha più la ‘maglia nera’, visto che in base alle nostre ultime rilevazioni gli incidenti sono calati, ma anche noi, come il resto d’Italia, siamo lontani dall’obiettivo comunitario di dimezzare i sinistri entro il 2010”. Necessario, quindi, secondo il due presidenti provinciali dell’Automobile club, di “intensificare la propria azione, già in atto da tempo, volta al raggiungimento di due obiettivi: contribuire sia in Umbria che in Italia all’elaborazione e attuazione di un’efficace e moderna politica di intervento nei settori strategici della mobilità sostenibile, della sicurezza stradale e della salvaguardia ambientale e, poi, garantire, come unica associazione degli automobilisti, un’efficace e completa rappresentanza e tutela degli interessi dei cittadini automobilisti”.
L’Aci Umbria si muoverà quindi in questa direzione sulla base di un programma di iniziative regionali che, in aggiunta ed a completamento di quelle che autonomamente saranno promosse dai due Automobile club provinciali, si realizzeranno nel corso del 2009. Tra queste, oltre alla verifica sull’accordo di programma Regione-Aci, fissata per febbraio, l’attuazione del progetto, finanziato dalla Regione, Aci-Atc “Mobilità, sicurezza stradale e trasporto pubblico” che interesserà il territorio della provincia di Terni e successivamente anche quello di Perugia. Il progetto sarò finanziato dalla Regione Umbria. Poi l’attivazione di un rapporto di collaborazione tra l’Aci, la Regione e l’Apt regionale sulla base di un accordo già stipulato e sottoscritto che ha lo scopo di promuovere lo sviluppo del turismo automobilistico da e verso l’Umbria. “La suddetta collaborazione – è stato detto - verrà realizzata attraverso l’utilizzo e la valorizzazione dell’Autodromo dell’Umbria. Inoltre, sempre con l’intento di utilizzare a pieno le risorse del Borzacchini, soprattutto per quanto riguarda la sicurezza e l’educazione stradale, saranno organizzate, nel corso del 2009, due giornate della mobilità e della sicurezza stradale, una dedicata agli anziani e l’altra rivolta agli studenti delle scuole umbre. In programma anche due convegni: uno ad Orvieto sul tema “La mobilità nei centri storici a particolare vocazione turistica”, l’altro a Terni sul “Rapporto ed integrazione tra auto privata e trasporto pubblico”. Inoltre, hanno ribadito Campi e Bartolini, “si darà vita, d’intesa con le istituzioni, la scuola, la polizia stradale, la Comunità Incontro di Amelia ed altri soggetti interessati a queste problematiche, ad una giornata di informazione e di mobilitazione contro l’uso della droga e dell’alcool che rappresentano la causa primaria degli incidenti stradali”. Infine, l’Aci Umbria e gli Automobile club di Perugia e Terni provvederanno ad elaborare un documento-proposta sui problemi della mobilità sostenibile, della sicurezza stradale, del trasporto pubblico e della difesa degli interessi dei cittadini automobilisti che verrà consegnato a tutti i protagonisti delle prossime consultazioni elettorali per il rinnovo delle amministrazioni comunali e provinciali del 2009 e di quella regionale prevista per il 2010.