Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed eventi > “UGUALI ANCHE AL VOLANTE”, GUIDA SICURA PER IMMIGRATI (...)

“UGUALI ANCHE AL VOLANTE”, GUIDA SICURA PER IMMIGRATI ALL’AUTODROMO

12.11.2008

L’iniziativa promossa dall’Automobile club di Perugia con Aim, Amub e daddario.it - Il corso si terrà giovedì, 13 novembre, a partire dalle ore 9, al Centro di Magione

Un corso intensivo di guida sicura per immigrati per aumentare la sicurezza sulle strade e favorire l’integrazione dei cittadini stranieri. Queste le finalità di “Uguali anche al volante”, iniziativa promossa dall’Automobile club di Perugia che si terrà domani, giovedì 13 novembre, all’Autodromo dell’Umbria, nella sede del Centro guida sicura. Al corso, alla cui organizzazione hanno collaborato, oltre alla società che gestisce il Borzacchini, anche la daddario.it spa, partner del Centro nazionale di educazione e sicurezza stradale di Magione, e l’Associazione immigrati del mondo, parteciperanno 14 allievi, di diverse nazionalità (Russia, Moldavia, Ucraina e Costa d’Avorio), tutti con regolare permesso di soggiorno e patente di guida, che fanno parte dell’Aim. Le lezioni avranno inizio alle 9 con un modulo di teoria, al quale seguirà il trasferimento in pista degli allievi che eseguiranno diversi esercizi, accompagnati da un istruttore, che si svolgeranno nel corso della giornata. Saranno, quindi, simulate situazioni tipo alla guida, che possono mettere in difficoltà il pilota, come la frenata in curva o su bagnato, comportamenti in curva per evitare un ostacolo o in situazioni di sottosterzo o, ancora, prove con simulatori sull’uso delle cinture di sicurezza, con ribaltamento auto e crash test e misurazione di tempi di reazione. Al termine delle prove pratiche gli allievi rientreranno in aula dove si terranno le conclusioni del corso, la consegna dell’attestato di partecipazione e del testo “Spunti per una guida più sicura” .
“Con questo corso – ha spiegato Ruggero Campi, presidente dell’Ac di Perugia durante la conferenza stampa di presentazione dell’evento, che si è svolta mercoledì 12 novembre nella sala Biblioteca della Provincia di Perugia – abbiamo voluto portare avanti, insieme ai nostri partner, un’iniziativa di grande contenuto sociale. Promuovere un corso di guida sicura per gli immigrati, infatti – ha continuato il presidente Campi –, significa per l’Automobile club partecipare a un percorso di inserimento sociale che i cittadini stranieri devono fare per vivere bene in Umbria e in Italia”.
Alla presentazione hanno partecipato anche Ezio Sisti, direttore e amministratore delegato dell’Autodromo Borzacchini, Roberto Papini, responsabile del Centro guida sicura dell’autodromo, Tiziana Capaldini, assessore alle politiche sociali del Comune di Perugia, Maurilio Turchetti e Aurel Ribac, rispettivamente segretario e responsabile organizzativo dell’Aim, e alcuni cittadini stranieri che domani saranno tra gli allievi del corso. “L’iniziativa promossa dall’Ac di Perugia – ha spiegato Tiziana Capaldini – è di grande importanza in una regione come l’Umbria in cui la percentuale di cittadini stranieri è più alta della media nazionale e rappresenta il 10 per cento della popolazione”. “Azioni come questa – ha aggiunto l’assessore alle politiche sociali del Comune di Perugia – sono necessarie per far conoscere le regole del codice stradale, contribuendo a ridurre l’alto tasso di sinistri in cui anche i cittadini stranieri sono sempre più coinvolti”. “L’Aim – ha aggiunto Maurilio Turchetti – è stata sollecitata a partecipare a questa iniziativa dell’Automobile club che promuove l’integrazione sociale, che interessa un settore particolarmente delicato, come la sicurezza alla guida, e riguarda circa 25 mila immigrati con permesso di soggiorno che vivono nel comune di Perugia e nelle zone limitrofe e che, sempre più, utilizzano veicoli anche per motivi di lavoro”. “Questa – ha confermato in una nota Vincenzo D’Addario, presidente della daddario.it, azienda leader in Italia nel settore della vendita e del noleggio auto – è solo una delle iniziative di carattere sociale che l’Ac di Perugia e la daddario.it hanno intenzione di promuovere. È già in programma, infatti, un corso di guida sicura dedicata ai soggetti diversamente abili”. “Il nostro Automobile club – ha concluso Ruggero Campi – è sempre più impegnato nel sociale e sta già pensando a una iniziativa per disabili che dia la possibilità di mettersi alla guida dell’automobile in maggiore sicurezza, grazie alle strutture e alla professionalità che un’eccellenza come l’Autodromo dell’Umbria mette a diposizione dei cittadini”.